egypt
AR
belarus
BE
bulgaria
BG
bangladesh
BN
bosnia
BS
spain
CA
czech_republic
CS
germany
DE
greece
EL
usa
EM
great_britain
EN
esperanto
EO
spain
ES
estonia
ET
iran
FA
finnland
FI
france
FR
israel
HE
croatia
HR
hungary
HU
indonesia
ID
italy
IT
japan
JA
georgia
KA
india
KN
south_korea
KO
lithuania
LT
latvia
LV
india
MR
netherlands
NL
norway
NN
india
PA
poland
PL
portugal
PT
brazil
PX
romania
RO
russia
RU
slovakia
SK
serbia
SR
sweden
SV
ukraine
UK
vietnam
VI
china
ZH

Lettere grandi, sentimenti grandi

La pubblicità mostra molte immagini, la cui funzione è suscitare il nostro interesse. Così, ci ricordiamo meglio e più intensamente della pubblicità che fa uso di immagini. Esse producono anche forti reazioni emotive, riconosciute subito dal cervello. Il cervello ricostruisce immediatamente cosa rappresenta l’immagine. Le lettere, invece, non sono come le immagini; sono segni astratti, a cui il cervello reagisce più lentamente, dal momento che deve prima comprenderne il significato. Si può dire che questi segni debbano essere tradotti dall’area del cervello interessata alla produzione linguistica. Tuttavia, anche le lettere possono produrre emozioni. E’ sufficiente che il testo sia scritto con caratteri molto grandi. Gli studi dimostrano che le lettere scritte con carattere più grande suscitano una reazione più emotiva. Questo vale sia per le emozioni positive che negative. La grandezza delle cose ha sempre avuto una grande importanza per gli uomini. In caso di pericolo, per esempio, essa aiuta a rendere più veloce la reazione dell’uomo. Spesso la grandezza è associata anche alla vicinanza! Il motivo per cui le grandi immagini suscitino una forte reazione dell’uomo è chiaro, mentre ci si interroga ancora sulla sua reazione nei confronti delle lettere. Da sole non produrrebbero un segnale nel cervello, ma quando vengono scritte con caratteri grandi, sarebbero in grado di attivare la nostra mente. Questi risultati rivestono un grande interesse per gli studiosi, in quanto mostrano l’importanza che le lettere assumono per l’uomo. A quanto pare, il nostro cervello avrebbe imparato in qualche modo a reagire nei confronti della scrittura …

text before next text

© Copyright Goethe Verlag GmbH 2015. All rights reserved.