egypt
AR
belarus
BE
bulgaria
BG
bangladesh
BN
bosnia
BS
spain
CA
czech_republic
CS
germany
DE
greece
EL
usa
EM
great_britain
EN
esperanto
EO
spain
ES
estonia
ET
iran
FA
finnland
FI
france
FR
israel
HE
croatia
HR
hungary
HU
indonesia
ID
italy
IT
japan
JA
georgia
KA
india
KN
south_korea
KO
lithuania
LT
latvia
LV
india
MR
netherlands
NL
norway
NN
india
PA
poland
PL
portugal
PT
brazil
PX
romania
RO
russia
RU
slovakia
SK
serbia
SR
sweden
SV
ukraine
UK
vietnam
VI
china
ZH

Le lingue sconosciute

Secondo i linguisti, nel mondo esisterebbero migliaia di idiomi. Le stime parlano di 6000 o 7000 lingue, dati ancora oggi non confermati. Potrebbero esistere, infatti, ancora altre lingue, parlate soprattutto in regioni isolate. Si pensi al territorio delle Amazzoni, dove ci sono popoli che vivono in totale isolamento dal resto del mondo e dalle altre culture. Anche loro, però, parlano la propria lingua. In altre parti del mondo potrebbero esserci lingue a noi ignote. Non sappiamo, per esempio, quante lingue si parlino nell’Africa centrale. Anche nella Nuova Guinea gli studi linguistici non si sono ancora esauriti. Quando si scopre una nuova lingua, ciò rappresenta sempre un fatto sensazionale. Circa due anni fa, gli studiosi scoprirono il Koro, parlato in piccoli paesini nel nord dell’India da non più di 1000 persone. Si tratta di una lingua trasmessa oralmente, senza alcuna forma scritta. E’ ancora un mistero come il koro, della famiglia delle lingue tibeto-birmane, abbia potuto sopravvivere per così tanto tempo. In tutta l’Asia esistono circa 300 di queste lingue, ma il koro non ha alcuna parentela linguistica con esse. La sua storia deve essere molto diversa. Inoltre, va aggiunto che lingue come questa si estinguono assai velocemente, a volte nell’arco di una generazione. Ai ricercatori rimane poco tempo per lo studio del koro, anche se una piccola speranza per questa lingua c’è: si potrebbe registrarla e creare un audio dizionario.

text before next text

© Copyright Goethe Verlag GmbH 2015. All rights reserved.