egypt
AR
belarus
BE
bulgaria
BG
bangladesh
BN
bosnia
BS
spain
CA
czech_republic
CS
germany
DE
greece
EL
usa
EM
great_britain
EN
esperanto
EO
spain
ES
estonia
ET
iran
FA
finnland
FI
france
FR
israel
HE
croatia
HR
hungary
HU
indonesia
ID
italy
IT
japan
JA
georgia
KA
india
KN
south_korea
KO
lithuania
LT
latvia
LV
india
MR
netherlands
NL
norway
NN
india
PA
poland
PL
portugal
PT
brazil
PX
romania
RO
russia
RU
slovakia
SK
serbia
SR
sweden
SV
ukraine
UK
vietnam
VI
china
ZH

Tutte le nostre lingue vengono dall’Africa?

Non tutti sono stati in Africa nella propria vita. Eppure sembrerebbe che tutte le lingue fossero già parlate in questo continente. E’ quanto affermano alcuni studiosi, secondo i quali l’origine di tutte le lingue è da ricondursi all’Africa. Da lì, esse si sarebbero diffuse in tutto il mondo. Si contano più di 6000 lingue e tutte potrebbero avere una radice comune africana. I ricercatori hanno comparato i fonemi - unità minime differenzianti dei significati - delle diverse lingue. Se cambia un fonema, cambia anche il significato di una parola. Un esempio tratto dall’inglese può aiutarci a capire meglio. In inglese dip e tip indicano due cose diverse. Pertanto, /d/ e /t/ sono due fonemi diversi. Questa varietà fonetica si presenta più spesso nelle lingue dell’Africa e diminuisce considerevolmente quando ci si allontana da questo continente. I ricercatori ritengono che la prova della validità delle proprie tesi risieda proprio in questo fatto: le popolazioni che si espandono diventano più uniformi. La variabilità genetica diminuisce lungo i confini esterni. Ciò dipende dal fatto che anche il numero dei “colonizzatori” di quelle aree diminuisce e, meno geni emigrano, più la popolazione diventa uniforme. Le possibilità che i geni si combinino tra di loro divengono sempre minori e questo spiega la somiglianza dei membri di una popolazione emigrata altrove. Gli studiosi definiscono questo fenomeno “principio del fondatore”. Quando gli uomini hanno lasciato l’Africa, hanno portato con se la propria lingua. Minori sono i colonizzatori, minori sono i fonemi che essi portano altrove. Così, nel corso del tempo alcune lingue sono rimaste più uniformi. Che l’Homo Sapiens provenga dall’Africa sembra ormai un dato di fatto … chi sa se si possa dire lo stesso per la lingua da lui parlata.

text before next text

© Copyright Goethe Verlag GmbH 2015. All rights reserved.